Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi
XVIII Legislatura
(dal 23 marzo 2018)

Cos'è l'Accesso

Spaziolibero TV e RADIO

Era il 1977 quando i programmi dell'Accesso -questa la loro definizione originaria-fecero il loro esordio in Rai.

Spaziolibero, la rubrica di Rai Parlamento, in onda su Rai Tre alle ore 11.20 e dedicata al mondo dell'associazionismo, è stata profondamente rinnovata.

Nuovo studio, nuova grafica, nuova impostazione dei servizi.

E' uno spazio televisivo a disposizione delle associazioni riconosciute ed ammesse dalla Commissione parlamentare di Vigilanza sulla Rai, ma non c'è nulla di autogestito o di "passivamente" messo in onda, tutto è curato come una vera e propria trasmissione televisiva.

L'obiettivo infatti non è raccogliere semplicemente le voci dei soggetti protagonisti, ma costruire puntate basate su testimonianze e filmati, con tanti servizi dal territorio, e che raccontino le tante voci della società civile, le istanze del mondo del no-profit, del sociale, della ricerca, della cultura.

La formula prevede due possibili realizzazioni: contributi interamente girati in esterno e puntate registrate in studio.

Le principali innovazioni introdotte riguardano proprio la formula in studio.

Non si tratta più soltanto di interviste, ma di un dibattito moderato dal giornalista conduttore, con ospiti scelti dalle associazioni e arricchito, di volta in volta, da contributi girati in esterna, video, grafiche da commentare.

Per quanto riguarda, invece, le puntate realizzate interamente sul territorio, si costruiscono attraverso una regia molto attenta all'uso delle immagini e delle situazioni, con l'obiettivo di rendere il racconto dei protagonisti il più dinamico e realistico possibile.

Spaziolibero è anche rubrica radiofonica poiché le associazioni possono richiedere entrambe le versioni o una sola di esse. Le puntate radiofoniche vanno in onda su Radio Uno alle ore 23.55.

Le domande devono essere presentate alla Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi agli indirizzi mail vigilanzarai-accesso@senato.it, vigilanzarai-accesso@pec.senato.it oppure in cartaceo presso la sede della Commissione in Via del Seminario 76, 00186 Roma.

Il modulo da compilare è scaricabile sul sito della Commissione a questo indirizzoe deve essere corredato dalla documentazione indicata nella Delibera in materia di linee guida per la presentazione e l'esame delle domande per l'Accesso, approvata dalla Sottocommissione permanente per l'Accesso nella seduta del 30 ottobre 2018 e consultabile a questo indirizzo.

Per ulteriori informazioni si può contattare la Segreteria della Commissione parlamentare di Vigilanza al numero 06.67609573.

Scarica in formato pdf