stemma della Repubblica
logo della Camera logo del Senato

L. 17 giugno 2022, n. 71

"Deleghe al Governo per la riforma dell'ordinamento giudiziario e per l'adeguamento dell'ordinamento giudiziario militare, nonché disposizioni in materia ordinamentale, organizzativa e disciplinare, di eleggibilità e ricollocamento in ruolo dei magistrati e di costituzione e funzionamento del Consiglio superiore della magistratura"


Elenco delle deleghe e dei decreti legislativi emanati

Disposizioni della legge Deleghe Decreti legislativi emanati
Art. 1, co. 1, e art. 2 Il Governo è delegato ad adottare, entro 1 anno dalla data di entrata in vigore della legge (entro il 21 giugno 2023), uno o più decreti legislativi per la revisione dell’assetto ordinamentale della magistratura.
Art. 1, co. 1, e art. 3 Il Governo è delegato ad adottare, entro 1 anno dalla data di entrata in vigore della legge (entro il 21 giugno 2023), uno o più decreti legislativi recanti modifiche al sistema di funzionamento dei consigli giudiziari e delle valutazioni di professionalità.
Art. 1, co. 1, e art. 4 Il Governo è delegato ad adottare, entro 1 anno dalla data di entrata in vigore della legge (entro il 21 giugno 2023), uno o più decreti legislativi recanti modifiche alla disciplina dell’accesso in magistratura.
Art. 1, co. 1, e art. 5 Il Governo è delegato ad adottare, entro 1 anno dalla data di entrata in vigore della legge (entro il 21 giugno 2023), uno o più decreti legislativi recanti riordino della disciplina del collocamento fuori ruolo dei magistrati ordinari, amministrativi e contabili.
Art. 1, co. 3 Il Governo, entro 2 anni dalla scadenza del termine per l’esercizio della delega di cui al comma 1 (entro il 21 giugno 2025), può adottare disposizioni integrative e correttive dei decreti legislativi adottati.